giovedì 26 agosto 2010

Kärnten läuft - poteva andar peggio... :)



Prima gara (e prima maratonina) di una lunga serie che si dovrebbe concludere con Palmanova il 21 novembre. Si corre da Velden lungo il Woerthersee fino a Klagenfurt, in un scenario a tratti suggestivo, per quella che per la Carinzia e' un vero e proprio evento.
Le aspettative iniziali erano piuttosto basse, visto soprattutto il poco allenamento (solo un "medio-lungo" all'attivo) e l'eccessivo caldo umido proprio nel giorno della gara (30 comodi gradi...).
L'obbiettivo quindi era stare sotto le due ore, tagliando il traguardo in condizioni "decorose"... ma ecco un piccolo resoconto.
Si arriva a Klagenfurt il sabato, si va a prendere il pacco gara (sinceramente mi aspettavo una maglietta un po' piu' bella...) e il chip. Assieme alla mia Nicoletta (che la domenica correra' la sua ViertelMarathon) andiamo alla pensioncina di Poertschach (veramente carina, e con dei proprietari simpaticissimi) e cerchiamo un posto dove fare un pasto quasi salutare... un po' difficile ma alla fine io riesco ad avere un buon piatto di spaghetti col pomodoro e Nicoletta un piatto di ravioli ripieni.
Si va quindi a dormire presto, ci si sveglia altrettanto presto perche' io devo prendere il treno per Velden (sono solo 7 minuti), mentre Nicoletta parte proprio a 100 metri dalla pensione (ecco perche' aveva insistito tanto per dormire a Portschach!!!).
Indosso quindi le mie amate Nike LunarTrainer e le Xsocks Run Energy (quelle alte per intenderci): per fortuna che non ho messo le scarpe nuove (grazie Andrea!)...
Il corridoio di partenza e' parecchio stretto, davanti allo Schloss Hotel di Velden, ma tanto me la prendo con la calma, l'obbiettivo e' quello di fare un buon allenamento, tanto che al momento dello sparo sono che approfitto della mancanza di gente ai bagni!
Il percorso e' in leggera salita per i primi 4 km, poi scende in rapida picchiata per 100 metri, poi risale un po' e da lÏ fino al 14esimo km circa e' praticamente piano.
Poi arriva la mazzata, 1 km e qualcosa in leggera ma costante salita verso Krumpendorf, con il ritorno sulla stessa strada dopo una curva stretta, che sicuramente dal punto di vista psicologico non aiuta; e' qui che vedo il palloncino dell'1h50m, ma e' un po' troppo lontano... ormai la combricola con cui ho corso fino a quel momento me la devo tenere fino alla fine!
Gli ultimi 3 km sono tutti sul piano, ma sono veramente duri a causa del caldo, e ogni tanto c'e' qualcuno a lato della strada che ha accusato il colpo, con i sanitari che li soccorrono. A dir il vero, di persone collassate ne ho viste parecchie, e tutte regolarmente assistite da un servizio veramente efficiente. Beh, almeno io riesco a tirare avanti!
L'ultimo km e' veramente faticoso, ritrovo le energie solo verso l'arrivo quando non si puo' fare la figuraccia...
Alla fine e' un modesto 1h58m56s, ma la sorpresa arriva dal mio GPS (tarato tra l'altro per ricevere il segnale ogni secondo): la strada percorsa e' 22km700metri!L'unica spiegazione che riesco a darmi e' che non ho mai cercato la via piu' corta, ma ho sempre corso sulla destra del tracciato, alla ricerca dell'ombra... ed ecco che se questa e' la distanza effettivamente percorsa il risultato e' gia' un po' migliore... e posso guardare alla prossima mezza con un po' piu' di fiducia.
Le sensazioni finali sono comunque buone, l'unico problema sono i piedi veramente a pezzi a causa di alcune vesciche (per il troppo caldo e forse le calze nuove, a volte durante la gara avevo la sensazione che i piedi stessero bollendo), ma per il resto, nel complesso, il risultato mi soddisfa.
E subito dopo la gara, e' il momento di andare al mare, ops, al lago con la mia Nicoletta, che ha concluso anche lei il suo quarto di maratona... infatti, inclusa nel pacchetto, c'e' l'ingresso allo Strandbad di Klagenfurt, veramente una bella idea... e qui tra un bagnetto, una discesa sullo scivolo e un tuffo dal trampolino, la giornata scorre via liscia... in attesa di un giro sul Gerlitzen a respirare un po' d'aria d'alta montagna e ad ammirare lo spettacolo del parapendio!



2 commenti:

Rupikaber ha detto...

Io la Kärnten läuft l'avevo corsa un paio di anni fa e non m'era piaciuta per niente. Partenza troppo stretta per 3000 e più partecipanti (ma sempre meglio di Palmanova con i suoi imbuti!!!), percorso paesaggisticamente da dimenticare (perché nonostante quello che scrivono sul depliant, vicino al lago ci passi solo alla partenza e all'arrivo, il resto sono insignificanti strade locali e statali), salite, discese e fastidiosi cavalcavia e sottopassi da superare. Se il percorso non è cambiato (e mi sembra proprio quello), io avevo verificato una lunghezza corretta, anzi, leggermente inferiore ai 21,097 ufficiali. Per il resto, non preoccuparti troppo del riscontro cronometrico. Questa non è una Mezza dove si fa il personal best. Dimenticala quanto prima e pensa già alla prossima dove farai sicuramente meglio.

Marco Angileri ha detto...

Effettivamente si passa sul lago all'inizio e alla fine... e ci sono salite, cavalcavie etc... e un caldo mostruoso... vediamo alla prossima... (muggia - koper) e speriamo bene!